sabato 13 settembre 2008

Kung fu panda

Kung fu pandaPo è un panda grassottello e impacciato che sogna d'essere un abile lottatore di kung fu, ma al momento aiuta il padre, che stranamente è un'oca (sarà stato adottato?), nella gestione del loro piccolo ristorante.
Po si troverà rocambolescamente al posto giusto nel momento giusto il giorno dell'elezione del guerriero che avrà il difficile compito di difendere il villaggio, però la strada delle arti marziali è molto dura e dovrà scontrarsi con il suo appetito, con la perplessità del Maestro Shifu e l'invidia delle Cinque Furie (gli esperti guerrieri che pensavano di poter essere il guerriero leggendario al suo posto).
La Dreamworks offre il solito film divertente, non fa una parodia delle arti marziali ma le semplifica e cartonizza eliminando la poetica di molti film del genere ed offrendo al suo posto la giusta dose di risate e un'immancabile morale: ognuno deve seguire i propri sogni, con la consapevolezza dei limiti e del valore di sé stessi; il trucco è trasformare le proprie debolezze in punti di forza... si dai, le solite cose pedagogiche.
I personaggi sono modellati su “personalità” cinematografiche come il Maestro Yoda e Jack Black (che in originale presta anche la voce), e la gag sono quasi tutte giocate sulla goffaggine del panda.
Insomma rischi e trovate originali non ce ne sono, ma insieme a esperienza e buon ritmo c'è la garanzia per un non strepitoso divertimento valido a tutte l'età.
Gradito
| Reg: 7 | Ani: 7 | Fot: 7 | Sce: 6 | Son: 7 |

Qualcosa in comune con: