venerdì 19 settembre 2008

Funeral party

Funeral partyTutta la famiglia si riunisce in una casa di campagna per l'ultimo saluto al defunto, ma la ritualità del funerale viene interrotta da un'inaspettata rivelazione che si preferirebbe rimanesse celata.
Il titolo originale era “Death at a funeral” poteva essere tradotto letteralmente in “Morte a un funerale”, conteneva già una freddura che dava l'idea del film ed era sicuramente migliore di quello nostrano che dimostra ancora una volta quanto siano discutibili queste scelte per vendere il film al pubblico (anche la locandina era più bella).
Le commedie inglesi mi piacciono quasi sempre e questa classica commedia degli equivoci non fa eccezione catturando l'attenzione con il suo ritmo in crescendo composto da gag legate ad una vagante boccetta di Valium, contenente in realtà allucinogeni, e dalle peripezie dei personaggi per mantenere nonostante tutto le apparenze del cerimoniale.
La riunione familiare si rivela così un meccanismo ad orologeria pronto a far scoppiare le tensioni e i contrasti personali, perché è difficile riuscire a “seppellire” certe cose.
Un film semplice che fa sorridere con il suo caustico british humour.
Deliziato
| Reg: 6 | Rec: 7 | Fot: 6 | Sce: 7 | Son: 6 |

Qualcosa in comune con: