lunedì 9 marzo 2009

Futurama - Il gioco di Bender

Il gioco di BenderIl prezzo del carburante è sempre più alto, sembra che la materia prima scarseggi, così l'equipaggio del Planet Express decide di infiltrarsi nell'unica miniera di materia oscura per scoprire cosa sta accadendo.
Nel frattempo Bender guardando dei ragazzi giocare a Dungeons & Dragons capisce che è proprio quello che ha sempre voluto fare nella vita e decide di farsi impiantare un chip per l'immaginazione. Complice l'effetto della materia oscura, si ritroverà incapace di separare fantasia da realtà.
Il terzo dei quattro film realizzati per l’home-video è un piccolo tributo al fantasy con un'ironica derisione della bigotta paura che vuole il mondo dei giochi di ruolo come una facile via per la deriva psichica dei suoi giocatori.
Oltre al capostipite degli Rpg l'altro universo da cui si attinge a piene mani è quello de Il Signore degli Anelli e così l'anticristallo, un dado a dodici facce, diventa il tesssoro, anzi il dodecasssoro, di Fray, che ovviamente assume le sembianze del Gollum mentre Leila diventa Legoleilas, e via su questa falsariga.
Il ritmo cede in certi punti, ma il gioco di citazioni ed omaggi farà sicuramente piacere agli amanti del genere, e ai nostalgici come me, che forse impareranno che giocare a D&D non ti rende più figo. “E chi lo dice? Il principe dei Goblin?”
Gradito
| Reg: 6 | Ani: 7 | Fot: 6 | Sce: 6 | Son: 5 |

Qualcosa in comune con: