martedì 18 novembre 2008

Tiffany e i tre briganti

La piccola Tiffany si ritrova improvvisamente senza genitori e destinata ad un orfanotrofio, ma nel tragitto per la triste meta incontra tre briganti che decidono di adottarla temporaneamente bramosi di un possibile riscatto millantato della bambina che dice d'essere la figlia di un maragià.
La scaltra biondina si farà apprezzare dagli uomini in nero, ma nonostante la nuova “casa” conquistata ha nel suo destino quel orfanotrofio.
Un film per i piccoli che può essere assaporato anche dai nostalgici dell'infanzia e da chi ha avuto la fortuna di sentirsi raccontare qualche storia prima d'andare a dormire.
Esteticamente è molto riuscito, con un gioco di colori fra contrasti di tonalità vive e il nero, varie trovate visive che integrano uno stile da illustrazioni con alcune soluzioni dinamiche come una sbobba che scende misteriosamente dagli alberi, giochi d'ombra ed esplosioni di torte in faccia.
Il risultato è un'animazione semplice che porta con sé quella purezza di buoni sentimenti, positività e amorevole fantasia tipica delle fiabe della fanciullezza.
Deliziato
| Reg: 7 | Ani: 7 | Fot: 7 | Sce: 7 | Son: 7 |

Qualcosa in comune con: