giovedì 20 dicembre 2007

Babbo bastardo

Babbo bastardoWillie è un alcolizzato che lavora come babbo natale nei centri commerciali, il suo socio è il nano-gnomo Marcus esperto nel nascondersi e correre, al momento della chiusura dei negozi, a disattivare l'antifurto che dà via al loro consueto furto annuale.
Il nostro cattivo-papà-natale è scorretto, disgustoso, ma difficilmente si riesce a definirlo come un tipo veramente cattivo, più che altro è nauseato da se stesso e dalla vita. L'incontro con un moccioso ciccione accenderà qualcosa di, probabilmente, mai provato prima che lo farà cambiare.
La festa del natale sente sempre più il “peso” del sistema consumistico dei centri commerciali, ma un percorso di ritorno in “casa” con un nucleo atipico, ma ri-trovato, può rinnovare il senso originario del periodo.
Una storia ben costruita e divertente, Zwigoff racconta ancora (dopo Ghost World) gli alternativi, o meglio i looser del sogno americano, idoli negativi che però vivono o sopravvivano in attesa della loro dose di felicità.
Deliziato
| Reg: 6 | Rec: 6 | Fot: 6 | Sce: 7 | Son: 7 |

Qualcosa in comune con: