giovedì 20 marzo 2008

Zodiac

Zodiac killerIl killer che fa tremare la zona di San Francisco si fa chiamare come una marca di orologi, Zodiac, ed è talmente sicuro di sé da intrattenere un dialogo farcito di messaggi cifrati con la stampa locale.
Gli anni passano, i delitti si sommano e i detective falliscono; la sicurezza ostentata non sembra essere un atto di presunzione.
Fincher mostra i contorni dell'assassino e poi si fissa sugli effetti che hanno le vicende con gli inseguitori ossessionati dallo sfuggevole criminale.
Parte quindi come un torrente la ricostruzione logica degli indizi, degli eventi e dei documenti creando una miscela che inonda lo spettatore di una tensione fatta più di parole che di sangue.
Ben girato, ma un po' compresso nel finale nonostante il minutaggio utilizzato (158'). Non so perché ma dopo la visione ho pensato: "proprio un film da estate e cinema all'aperto".
Deliziato
| Reg: 8 | Rec: 8 | Fot: 7 | Sce: 7 | Son: 7 |

Qualcosa in comune con: