martedì 30 ottobre 2007

Nightmare: dal profondo della notte

Nightmare: dal profondo della notteNon so quanto sia dovuto al fatto che arrivo tardi alla visione di questo Horror, non avendo mai amato molto il genere, ma è stata una vera delusione.
Freddy Krueger, assassino che colpisce negli incubi, era un'immagine che albergava nelle mie memorie, un personaggio inquietante che andava a braccetto con il pagliaccio malefico di IT, un capostipite del cinema della paura. Me lo ritrovo ridotto a poco più di un pupazzetto bighellonabile da una ragazzina popputa che gli prepara tranelli casalinghi in stile Mamma ho perso l'aereo.
L'idea del killer che agisce nell'inconscio non era male, una specie di contrappasso per i figli del “sogno americano” che devono pagare pegno per le colpe dei padri. La sceneggiatura però non convince, gli attori scarsi, si salva, in tutti i i sensi, solo la protagonista; il finale ha un effetto paradossalmente più Scarie Movie che altro. Certo rimane la buona regia di Wes Craven e il brivido lungo la schiena alla visione e al suono delle lame di quel guanto tagliente che sarà premonitore (Edward mani di forbice) per, l'ancora acerbo, Johnny Deep.

Sgradito
| Reg: 7 | Rec: 5 | Fot: 6 | Sce: 5 | Son: 6 |

Qualcosa in comune con: